Bella formazione interna con due piloti veloci, ottima moto: in Qatar la Yamaha è partita fortissimo. Nel nostro DopoGP abbiamo analizzato questo doppio successo e provato a capire quali siano le clamorose difficoltà del team satellite